Imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni

Classificazione
Classificazione Eventi della Vita: 

L’imposta comunale sulla pubblicità tende a colpire ogni forma di diffusione di messaggi pubblicitari effettuata in forme visive o acustiche, diverse da quelle assoggettate al diritto sulle pubbliche affissioni, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, o da questi luoghi percepibile, se svolta nell’esercizio di un’attività economica.

Tipologia dei mezzi pubblicitari:
  1. Pubblicità ordinaria: effettuata mediante insegne, cartelli, locandine, targhe, stendardi o qualsiasi altro mezzo non previsto in maniera specifica dalla norma;
  2. Pubblicità effettuata con veicoli: effettuata con veicoli Adibiti a trasporto dell’azienda;
  3. Pubblicità effettuata con pannelli luminosi e proiezioni: è effettuata con insegne, pannelli od altreanaloghe strutture caratterizzate dall’impiego di diodi luminosi, lampadine e simili, mediante controllo elettronico, elettromeccanico o comunque programmato in modo da garantire la variabilità del messaggio o la sua visione in forma intermittente, lampeggiante o similare;
  4. Pubblicità varia: effettuata con striscioni o altri mezzi similari che attraversano strade o piazze;realizzata per mezzo di aeromobili attraverso scritte, striscioni, disegni, lancio di manifestini o oggetti; effettuata con palloni frenati o simili; effettuata in forma ambulante mediante personale che distribuisce a mano manifestini o altro materiale pubblicitario o mediante persone circolanti con cartelli od altri mezzi pubblicitari; effettuata a mezzo di apparecchi amplificatori e simili.
Destinatari: 

Chi deve pagareIl soggetto passivo del tributo è colui che a qualsiasi titolo dispone del mezzo con il quale viene diffuso il messaggio pubblicitario.

Adempimenti: 

L’imposta va calcolata applicando le tariffe in vigore, in rapporto alla tipologia e dimensioni dell’impianto pubblicitario.

 
Livello di Informatizzazione attuale: 
Download modulistica